Giornale di marketing,
comunicazione e cultura digitale
Resta aggiornato:
Inside Marketing
MarketingLEGO sostiene i bambini e le famiglie colpite dalla pandemia donando 150 milioni di dollari

LEGO sostiene i bambini e le famiglie colpite dalla pandemia donando 150 milioni di dollari

I 126 milioni di euro donati da The LEGO Foundation verranno utilizzati da organizzazioni ed enti per ridurre l'impatto negativo della pandemia sui bambini e sulle loro famiglie. L'azienda rafforza così il proprio impegno, in un momento di difficoltà, «investendo sui bambini».

Bambini giocano con i mattoncini LEGO. LEGO sostiene le famiglie colpite dalla pandemia

Menzionata dal Financial Times come «una dei vincitori della pandemia»[1] – cioè una delle aziende che ha comunque ottenuto notevoli profitti nonostante il periodo – LEGO è stata anche tra le aziende maggiormente impegnate a sostegno di chi è stato colpito dall’emergenza sanitaria. A dimostrazione di ciò, il 25 settembre 2021 The LEGO Foundation ha effettuato una donazione di 150 milioni di dollari: LEGO sostiene le famiglie colpite dalla pandemia, supportando economicamente organizzazioni come UNICEF e altri partner della fondazione.

LEGO sostiene le famiglie colpite dalla pandemia e ricorda che i bambini sono una priorità

«Questa donazione richiama i valori di The LEGO Foundation, che punta alla ricerca di soluzioni creative alle sfide difficili, alla cura dei bambini e delle comunità nelle quali vivono e che crede nel potere della collaborazione per affrontare le sfide e le opportunità poste dalla pandemia da COVID-19» ha spiegato Anne-Birgitte  Albrectsen, chief executive officer di The LEGO Foundation, come si evince dal comunicato stampa.

In un post pubblicato sulla pagina di LEGO Italia l’azienda ha sottolineato che la pandemia ha avuto un impatto notevole sull’accesso all’istruzione da parte dei bambini, ma anche sul reddito delle famiglie e sul loro senso di sicurezza.

A questo proposito, Thomas Kirk Kristiansen, chair of the governing board di The LEGO Foundation, ha spiegato che in molti casi la pandemia da COVID-19 ha «devastato la vita di milioni di bambini in tutto il mondo […] È nostra responsabilità investire nei bambini per garantire loro l’accesso all’istruzione e lo sviluppo di skill fondamentali per il loro successo in un mondo in continuo cambiamento».

Come inoltre ha aggiunto, LEGO spera che anche altre aziende e organizzazioni possano vedere i bambini come «una priorità per gli investimenti da fare. Se non investiamo tutti ora rischiamo dei ritardi significativi nello sviluppo dei bambini, che avranno un impatto su tutti noi per generazioni».

La donazione di The LEGO Foundation a UNICEF e ad altri partner

Circa la metà dei 126 milioni di euro donati da The LEGO Foundation è stata destinata al Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia. Con la recente donazione di 70 milioni di dollari, The LEGO Foundation è il più grande donatore privato singolo a contribuire al fondo di UNICEF in risposta alla pandemia[2]. L’organizzazione utilizzerà i nuovi fondi per promuovere un accesso equo alla vaccinazione in tutti i paesi del mondo.

Pensando sempre al sostegno da riservare ai bambini, LEGO ha inoltre fatto una una donazione rivolta ad altri partner, come per esempio BRAC, una ONG che mira a combattere la povertà nel mondo: il progetto, intrapreso in collaborazione con The LEGO Foundation e chiamato Play Lab, punta alla creazione di esperienze di apprendimento divertenti, da remoto, ideate per i bambini e per le loro famiglie, durante la pandemia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA È vietata la ripubblicazione integrale dei contenuti

Resta aggiornato! Ricevi gratuitamente le ultime news e le offerte esclusive per corsi, eventi e libri in ambito marketing e comunicazione.

ISCRIVITI ai nostri canali:

© Inside Marketing 2013 - 2021 è un marchio registrato ® P.iva 09229251211
loading
MOSTRA ALTRI